(Catania) Corteo pubblico contro i tagli del Governo alla scuola

Venerdì 8 ottobre 2010 a Catania dalle ore 9 si terrà una manifestazione a Piazza Roma per contrastare le politiche governative sulla scuola.
L’Unione degli Universitari di Catania, la Federazione degli Studenti (FDS) e il movimento studentesco catanese, hanno annunciato uno sciopero in difesa dell’istruzione che si terrà l’ 8 ottobre con concentramento in Piazza Roma , a partire dalle ore 9 a Catania. La manifestazione è di carattere nazionale, ma in ogni città italiana è organizzata dagli studenti del luogo.
Tutto il mondo dell’istruzione sta subendo un violento attacco da parte dell’attuale Governo: l’FDS tramite il responsabile provinciale Luca Tasinato e il rappresentante degli studenti dell’Istituto Ettore Maiorana di S.G. La Punta Marco Fisicaro ribadiscono il loro “no a questa riforma che taglia oltre 10 mld all’istruzione pubblica, chiude molte sedi decentrate, ha prodotto un sovraffollamento della classi che porta gli studenti a subire turni pomeridiani di lezione, riduce i servizi, licenzia i precari e limita gli spazi democratici nelle scuole”. Per queste ragioni giorno 8 la federazione degli studenti di Catania sarà in piazza insieme al mondo della conoscenza per “ribadire il dissenso a questa riforma e per iniziare a costruire una scuola pubblica e di qualità”.
L’Unione degli Universitari giorno 8 sarà in piazza per dire no al numero chiuso e all’ aumento delle tasse d’Ateneo. “L’anno accademico non è iniziato ma oggi abbiamo finalmente fissato una prima iniziativa pubblica per dare il via alle manifestazioni d’autunno. – dice Giuseppe Campisi responsabile organizzativo Udu di Catania- Chiediamo il ritiro immediato del DDl Gelmini e ribadiamo la solidarietà ai ricercatori impegnati insieme a noi per un’ università libera, pubblica e democratica”.
Anche Lotta Studentesca Catania parteciperà alla mobilitazione nazionale. Venerdi 8/10 i ragazzi con proprio striscione e con lo sventolio orgoglioso di bandiere tricolori, grideranno il loro rifiuto alla Riforma Gelmini. I membri dell’organizzazione annunciano : “ questo governo di centro destra sta per l’ennesima volta tradendo gli studenti italiani, con il taglio di parecchi fondi all’istruzione pubblica, non possiamo non gridare il nostro dissenso” ed aggiungono : “ è meglio salvare le Banche, con le loro speculazioni? O salvaguardare la scuola pubblica ? Noi scegliamo di salvaguardare sempre e comunque la scuola pubblica.” Il concentramento è previsto,alle ore 9.00 circa, nei pressi di P.zza Roma , e si snoderà per le vie del centro, ed i membri hanno altresì deciso che concluderanno il tutto presso P.zza Università.

Comunicato ufficiale:
A ormai pochi giorni dall’approvazione della riforma Gelmini alla camera, c’è bisogno di dare un segnale FORTE di UNITA’ di tutto il settore dell’istruzione, dalla scuola all’università.
Docenti, ricercatori, personale, studenti…TUTTI CONTRO LA GELMINI E LA SUA POLITICA CULTURICIDA!
GIORNO 8 OTTOBRE 2010 A CATANIA (come nel resto d’Italia) UN GRANDE CORTEO SI SNODERA’ PER LE STRADE CITTADINE PER URLARE: NO AI TAGLI DI PERSONALE, NO AI TAGLI ALLA RICERCA, NO AI NUMERI CHIUSI E ALL’AUMENTO DELLE TASSE!
SI AD UN’ISTRUZIONE PUBBLICA, DI QUALITA’ E DI MASSA!!
(dopo il corteo, grande assemblea pubblica)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...