Angelo Lombardo sulla "Operazione Iblis"

[fonte]

Gli interrogatori in carcere di 18 dei 50 arrestati da carabinieri del Ros caratterizzano l’indomani del blitz che ha portato alla decapitazione dei vertici di Cosa nostra a Catania e svelato, secondo l’accusa, i rapporti tra mafia, politica e imprenditori. I sostituti procuratori Giuseppe Gennaro, Agata Santonocito, Antonino Fanara e Iole Boscarino, hanno già interrogato ieri un testimone su un’intercettazione del presunto boss Rosario Di Dio che parla del presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo. Il teste ha detto di non ricordare il contenuto della conversazione ma di fronte alla trascrizione del verbale ha confermato il suo contenuto, senza aggiungere altri particolari. Da fonti della Procura si ribadisce che non ci sono altri fascicoli pendenti, o secretati, e, allo stato, non è prevista alcun altra tranche di inchiesta. Nuovi sviluppi e nuovi scenari potrebbero emergere dagli interrogatori, in caso di ammissioni o collaborazioni da parte degli arrestati.

Quel presunto incontro tra il boss e Lombardo
“Ho rischiato di dare la vita e la galera per lui” è “venuto da me di notte, è stato due ore e mezza” ma “ora neanche se viene il Padre eterno lo aiuto”. Così il boss presunto di Ramacca, Rosario Di Dio, parla a un amico dei suoi presunti contatti con il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, in un’intercettazione compiuta da carabinieri Ros nell’inchiesta Iblis. Allo ’sfogo’ del presunto capo di Cosa nostra del paese etneo i magistrati della Dda non hanno trovato riscontri, e per questo il fascicolo in cui sono indagati il governatore e suo fratello Angelo Lombardo, deputato nazionale del Mpa, come ha spiegato ieri il procuratore capo Vincenzo D’Agata resta aperto anche se “non si ritiene, allo stato, esistere la idoneità per adottare alcuna iniziativa processuale nei suoi confronti”.

Sul proprio sito in rete Angelo Lombardo, fratello del governatore Raffaele, ha così scritto [fonte]:

Pennivendoli della fantasia

Comprendo l’ansia da prestazione dei tanti pennivendoli che affollano blog, siti, giornali e giornaletti. Un pezzo che al suo interno ha le parole mafia e Lombardo, che evoca trame sotterranee e segrete segreterie, cimici e microspie, funziona meglio di una cronaca asciutta che si concentri sulla notizia.
La notizia, ancora una volta, è scarna e (lo ammetto) di scarsa attrattiva: da mesi si indaga a 360° (così piace scrivere a questi novelli Pulitzer) sulle collusioni mafiose del presidente Lombardo e del di lui fratello Angelo.
Esito: nullo.
Nessuna informazione giudiziaria, nessun avviso di garanzia, nessuna iscrizione nel registro degli indagati.
Ma il rischio di chi è colto da ansia da prestazione è l’ejaculatio praecox. Pessimo esito per chi dovrebbe produrre informazione, peccare di fretta e di sciatteria rende le notizie e i giornali simili alle dispute da bar. E al bar io preferisco parlare di pallone.
Supposizioni, ipotesi, retroscena, fughe di notizie, in abbondanza. Ma di fantasia trattasi. Non di cronaca.
Pennivendoli dediti alla fantasia.
Non ci sarebbe nulla di male.
La penna, in fondo, permette voli pindarici, consente visioni fiabesche, contribuisce ad accrescere l’immaginario. Basta però avere il coraggio di cimentarsi con la letteratura e lasciare il giornalismo a professionisti preparati e liberi. Ci sono centinaia di editori in Italia pronti a pubblicare storie, favole, barzellette, fantasie varie.
Ma la fantasia non è la realtà.
E il cronista, a quella (e solo a quella) dovrebbe attenersi.
Provino questi cronisti a rivolgersi a Raffaele Lombardo. Li ascolterà e li consiglierà per il meglio. E’ un esperto del ramo. Esperto non della mala pianta di cosa nostra.
Chi confonde la realtà con l’immaginazione va ascoltato e curato da un bravo psichiatra.
E lui lo è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...