Autostrada Catania-Ragusa: accuse reciproche tra Regione e politica locale

[fonte]

2010.11.27 – “Domani nel corso dell’incontro a Ragusa con il Presidente Lombardo gli chiederò di cambiare le sue decisioni sull’adozione del Piano paesistico, operando la sospensione dello stesso, o almeno revocando le norme di salvaguardia, e inviterò con forza Lombardo a rivedere le sue posizioni in merito alla realizzazione della Ragusa-Catania.”
A comunicarlo è Orazio Ragusa che è molto critico rispetto al disimpegno del Governatore Lombardo verso la laboriosa provincia di Ragusa.
“Ho l’impressione – aggiunge Orazio Ragusa – che Lombardo si avvalga di cattivi consiglieri che non gli spiegano bene che in questa provincia non accettiamo decisioni calate dall’alto.
Sia il Piano paesistico che la realizzazione della Ragusa-Catania rappresentano per la nostra provincia due argomenti di primaria importanza, – conclude Orazio Ragusa – il non accogliere queste richieste comporterà , mio malgrado, rispetto a queste problematiche una forte azione di contrasto alla stessa giunta Lombardo e non escludo un forte mobilitazione della societàcivile ragusana.”
L’on. Orazio Ragusa su questa vicenda, inoltre, pretende una presa di posizione forte da parte dei vertici regionali dell’Udc, a tutela degli interessi della provincia di Ragusa.

[fonte]

2010.11.27 – Il coordinamento provinciale del Pid di Ragusa prende atto dell’isolamento politico sempre più evidente del Mpa. E lo fa proprio alla vigilia della venuta del governatore, Raffaele Lombardo, a Ragusa, dove incontrerà le forze vive del territorio ibleo per confrontarsi sulla vituperata questione del piano paesistico. “Ecco – spiega il coordinatore provinciale del Pid, Vincenzo Castilletti – se parliamo del piano paesistico, o, ancora, più di recente, della vicenda riguardante il raddoppio di carreggiata della Ragusa-Catania o se affrontiamo tutte le problematiche, e sono tante, che concernono i servizi sanitari nella nostra provincia, non comprendiamo quale aiuto abbia fornito il Movimento per l’Autonomia alla crescita e allo sviluppo di quella che un tempo veniva definita l’isola felice, cioè la provincia di Ragusa. Eppure, dalla politica di questa porzione della Sicilia, ci pare che l’Mpa abbia avuto tanto. Non a caso, si registra una rappresentanza di questo partito all’interno della Giunta comunale del capoluogo. Noi stiamo portando avanti tante battaglie in difesa del territorio. Ma non si può dire che il Mpa sia al nostro fianco. Così come non è a fianco dei cinque deputati regionali della nostra provincia che non riescono a far valere le ragioni di una terra laboriosa e produttiva. Il Pid prende atto di questo dato politico e chiederà che possa essere avviata, il prima possibile, una valutazione complessiva in tale direzione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...