Natale a Mineo 2010

Lettera del Comune di Mineo alle scuole per visite guidate ai presepi e al patrimonio culturale del paese.

Da molti anni la festa del “Natale nei vicoli” attira a Mineo visitatori provenienti dall’intera regione.

Comunicato stampa 12 dicembre 2010:

IL PERCORSO DELLA MEMORIA CON LA XV EDIZIONE DEL “NATALE A MINEO”

Al via il primo di dicembre, con l’apertura ai gruppi organizzati, la quindicesima edizione del “Natale a Mineo” un contenitore di arte, cultura, folclori, atmosfere e sapori siciliani, che onora le più antiche e consolidate tradizioni natalizie coniugandole con l’innovazione artistica contemporanea. Tutto questo e molto altro all’interno della ricca offerta culturale e turistica della XV edizione del “Natale a Mineo”, visitabile dall’1 dicembre 2010 al 6 gennaio 2011.
Mineo, cittadina della provincia catanese che ha dato i natali a personaggi illustri, maestri di cultura e scienza, come Ducezio, Capuana, Bonaviri e Guzzanti, anche quest’anno, promuove ed organizza, attraverso l’Assessorato alle Politiche del Turismo del Comune di Mineo, il “Natale a Mineo”. Punta di eccellenza delle proposte culturali natalizie siciliane, la manifestazione giunge alla sua quindicesima edizione. In un percorso di crescita, segnato dal grande riscontro di pubblico degli anni precedenti, si arricchisce di novità, offrendo una proposta culturale e turistica sempre più articolata e di qualità. Sotto la direzione artistica del dott. Mario Luca Testa, offre al pubblico una delle migliori esposizioni di presepi d’autore dell’Isola e diventa simbolo di una realtà in forte crescita.
Ogni Natale i folclori siciliani vestono i luoghi dell’antica civiltà contadina, che di Mineo ha fatto un ricco comune. L’arte, la cultura, la scienza, popolano i luoghi del percorso della memoria, inglobati in una rete museale che testimonia l’antica storia della città, dai primitivi insediamenti umani fino al verismo del Capuana e custoditi all’interno della Casa-Museo Capuana e del Museo della Memoria, strutture museali rinnovate nell’aspetto e nell’ordinamento, visitabili con aperture straordinarie durante la manifestazione natalizia. I riti sacri e quelli profani animano l’impianto medioevale del suo centro storico. I presepi d’autore e la teatralità della rappresentazione sacra coinvolgono il visitatore in un’esperienza sensoriale di forte impatto emotivo, trasportandolo in una dimensione temporale lontana, dove i vicoli, il susseguirsi dei piccoli locali che si aprono all’esterno, ambienti domestici, cantine, stalle, botteghe e le chiese, storiche testimonianze dell’arte e dei fasti delle epoche passate, si animano di personaggi tipici, riproposti nei costumi, nei gesti e nelle parlate di quel tempo lontano che abita la memoria. La “Scenografia sacra vivente”, dedicata alla Natività, sarà visitabile il 25 e il 26 dicembre e l’1, 2 e 6 gennaio – dal tardo pomeriggio alla tarda sera – e verrà realizzata attraverso un’installazione artistica-performativa corale, nella suggestiva location della chiesa di Santa Maria Maggiore, appena restituita al pubblico dopo un lungo restauro.
Una passeggiata nel centro storico della cittadina, accompagna il visitatore alla scoperta dei nove Presepi Artistici, realizzati dai maestri artigiani del luogo, incastonati all’interno dei locali tipici della civiltà contadina della fine del XIX/inizio XX secolo, dislocati lungo un itinerario guidato che ripercorre il dedalo delle stradine del centro storico cittadino d’antico impianto medievale. I presepi sono dei piccoli gioielli di manifattura artigiana che nascono dall’estro creativo dei maestri presepisti del luogo, a cui, durante la manifestazione, viene dato modo di confrontarsi con il giudizio insindacabile dei visitatori che, tra il 25 dicembre e il 6 gennaio, eleggeranno il presepe vincitore. Al fianco delle opere in gara, il presepe ospite, simbolo di maestria ed innovazione, che vede quest’anno protagonista il Maestro catanese della scultura barocca Dino Cunsolo.

Per maggiori informazioni e per consultare il calendario completo della manifestazione: www.nataleamineo.it

Comune di Mineo – Assessorato alle Politiche del Turismo
Servizio di Ufficio Stampa: Veronica Palmeri, Editcom – editoria e comunicazione, Via Vecchia Ognina 142/B – 95127 – Catania; Cell. 3494932898; mail: ufficiostampa@editcom.eu

Programma e calendario Natale_2010-2011

Natale a Mineo: Arte – Cultura – Tradizione – Atmosfere e Sapori
Natale è una tradizione che si rinnova ……
Presepi artistici incastonati in un tessuto urbanistico di impianto medievale, a cura dei maestri presepisti del luogo, dislocati lungo il dedalo delle stradine del centro storico cittadino e in locali tipici della civiltà contadina di fine XIX o inizio XX secolo.
L’evento principale della manifestazione è rappresentato dalla realizzazione di un presepe vivente che trasforma Mineo in “paese della memoria”, dove le vie si animano di personaggi tipici riproposti nei costumi, nei gesti e nelle parlate di un tempo lontano.
L’originaria struttura urbanistica medievale favorisce una suggestiva ricostruzione scenografica del presepe, che presenta un susseguirsi di locali che aprono all’esterno ambienti domestici, cantine, stalle e botteghe.
Una rete museale testimone dell’antica storia della città, dai primitivi insediamenti umani fino al verismo del Capuana.
Il confronto con le tradizioni presepistiche di altre Regioni d’Italia che espongono alcuni tra i loro capolavori.
La possibilità di accostarsi alla gastronomia locale che esalta i gusti legati ai prodotti di questo territorio.
……Mineo a Natale è tutto questo e anche di più!

Programma Natale 2010 -2011

Altre informazioni sulla pagina del Comune di Mineo

‘A Ninnaredda, canto tradizionale natalizio di Mineo

San Giuseppi lu vicchiareddu
s’affirrau lu vastunieddu
caminau quaranta migghia,
chista fu la maravigghia.

San Giuseppi cu Maria,
si’nni ierru a caminata,
cu lu friddu e la ilata,
ci scurau ammienzu a la strata.<!–more Leggi tutto–>

San Giuseppi a Maria dicìa:
“Sienti, sienti spusa mia,
‘stu viaggiu aviemu a fari,
a Bettelemmi avim’a ‘rrivari”.

E Maria ‘ncinta ‘rossa,
caminari nun putìa,
San Giuseppi cci dicìa:
“Arripositi Maria!”

E la ‘rutta era lurda
e di l’ancili fu scupata
e di ‘ddu mumientu allura
fu tutta alluminata

Cascunu, cascunu l’aulivi,
e la terra è ciuri ciuri,
sta ppi nasciri ‘u Redenturi
ppi nuautri piccaturi.

Lu Bamminu sta ppi nasciri
e cci ammancunu li fasci,
se Maria lu sapìa
fasci d’oru ci facìa.

È la notti di Natali,
parturiu la gran Signura,
fici Gesù Bamminieddu
ammienzu o voi e l’asinieddu

E lu poviru cacciaturi
nun avìa chi cci purtari,
purtau ‘n liebbru e nu cunigghiu,
pi la matri e ppi lu figghiu.

S’anu finutu li novi nuveni,
nun aviemu chiù chi fari.
Se ci dati li danari
ni faciemu lu Santu Natali.

Festa della Sacra Famiglia (Natale 2008)

Presepe premiato (Natale 2007)

Natale a Mineo 2006: la messa in scena di episodi biblici è stata realizzata a cura del gruppo teatrale “O.S.C.A.R”.

Due video di una comitiva in gita per visitare il “Natale nei vicoli” di Mineo e il vicino paese di Ramacca:

Annunci

3 thoughts on “Natale a Mineo 2010

  1. mi viene da pensare a mio padre a quanto sarebbe stato orgoglioso nel vedere tutte queste meraviglie…complimenti ragazzi!!!!!!!per lui mineo era la meraviglia del mondo ricordo quando diceva che le migliore arance erano del suo paese e noi lo prendevamo in giro …grazie per le emozioni che ho vissuto nel vedere le immagini del suo tanto amato paese eavermi dato la possibilità di sentirle anche mie !!!!!buon natale!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...