La mancata sfiducia al Governo Berlusconi e le sue conseguenze per la Sicilia

Confermata la fiducia a Berlusconi, ora occhi puntati in Sicilia

Confermata la fiducia a Berlusconi, ora occhi puntati in Sicilia2012.12.15 – “Il voto di fiducia di ieri alla camera dei deputati al di la’ dei numeri, ha un valore politico anche per la Sicilia”. Lo dice il parlamentare regionale siciliano di Forza del Sud Titti Bufardeci: “E’ stata delusa la speranza, tanto vana quanto illusoria, di tutti coloro che volevano esportare a Roma il modello-Lombardo: il governo degli sconfitti, della irresponsabilita’ istituzionale perche’ nato non per libera scelta popolare ma tra le buie stanze dei Palazzi del potere. E proprio in virtu’ di quanto avvenuto alla Camera dei deputati, ovvero il fallimento di un’esperienza politica distinta e distante dalla reale volonta’ dei cittadini, e’ opportuno che l’inquilino di Palazzo D’Orleans faccia una serie riflessione e si chieda se e’ il caso di perseverare su questa strada’. Mentre per il segretario regionale del Partito Democratico siciliano, Giuseppe Lupo: ‘La sfiducia del Mpa di Lombardo a Berlusconi rafforza la maggioranza che sostiene il governo tecnico regionale per affrontare la crisi economica e sociale della Sicilia dopo il fallimento del centrodestra’. Intanto i coordinatori regionali del Pdl in Sicilia Giuseppe Castiglione e Domenico Nania in una nota congiunta dicono : “Per la prima volta, dal 2008, Lombardo ha votato contro il presidente Berlusconi, ma il Parlamento ha respinto il tentativo di ribaltone che si voleva portare avanti con un’operazione di palazzo. Adesso Lombardo, dopo gli interventi in Aula dei capigruppo Pistorio e Lo Monte, se ha un minimo di dignita’ politica, non puo’ che prenderne atto, dimettersi e permettere finalmente ai siciliani di avere un governo autorevole, che affronti le gravi emergenze della nostra Isola”.  Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, che ieri ha incontrato a Montecitorio il governatore della regione siciliana, Raffaele Lombardo leader dell’Mpa. Un incontro che Aurelio Misiti (capogruppo degli autonomisti siciliani a Montecitorio) definisce preparatorio di quello che ci sara’ questa mattina alla Camera. Misiti spiega che al gruppo dell’Udc, ci sara’ un ‘vertice del terzo polo per fare il punto della situazione alla luce del voto’. All’incontro parteciperanno, assicura Misiti, Pier Ferdinando Casini, Francesco Rutelli e lo stesso Lombardo, oltre a dirigenti di Fli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...