Anche a Catania il Pd si prepara a "votare" su Lombardo

Il Pd catanese sì al referendum sull’appoggio al governo Lombardo

La decisione del PD di appoggiare o meno il governo Lombardo, eletto due anni e mezzo fa in una coalizione di centrodestra, non è una decisione ordinaria ma coinvolge i principi, i valori e gli obiettivi fondanti del nostro partito.
La stessa elezione del segretario regionale del PD è avvenuta sulla base della discriminante relativa al sostegno o meno al governatore siciliano e la stragrande maggioranza dei 200mila partecipanti alle primarie aveva deciso di non appoggiare il governo Lombardo. Il successo del referendum di Enna con una partecipazione massiccia, addirittura superiore alle precedenti consultazioni, e le molte iniziative che in queste settimane stanno nascendo in tutta la Sicilia sono un sintomo di democrazia e servono a far conoscere ai vertici regionali e nazionali del partito qual è la posizione dei nostri elettori e della nostra base.
La strada della consultazione dei nostri elettori si sta ormai affermando, come dimostrano molte importanti prese di posizione. Ultima in ordine di tempo quella dell’On. Fioroni che pochi giorni fa a Messina si è detto favorevole al referendum, non smentito dal segretario Lupo che era presente. Peraltro anche nei vari documenti votati in questi mesi nella direzione del PD si “valutano opportune le forme di consultazione”.
E’ un atteggiamento politicamente miope chiudersi a riccio contro il referendum. Non comprendiamo le ragioni per cui alcuni amici di partito, talvolta con colpi di mano “burocratici”, dimostrino di avere timore di rivolgersi ai nostri elettori, nascondendosi dietro infondate motivazioni di carattere formale che non si addicono a un partito che ha una vocazione autenticamente democratica come il PD. Noi daremo il nostro sostegno a tutti referendum che saranno promossi, a cominciare naturalmente da quello di Caltagirone da cui è partita l’iniziativa, e da quelli già indetti a Gela, Mazzarino, Niscemi e in altri comuni siciliani, mobilitandoci perché in tutte le realtà della nostra regione questi appuntamenti abbiano luogo.
Intanto prendiamo atto che molti di coloro che sostenevano l’appoggio al governo cominciano a manifestare in modo esplicito il disagio nel sostenere un governo che non sta realizzando alcuna delle grandi riforme che aveva annunziato. Firmato da:
Enzo Bianco (senatore)
Giovanni Burtone (deputato)
Angelo Capodicasa (deputato)
Mirello Crisafulli (senatore)
Marilena Samperi (deputato)
Tonino Russo (deputato)
Giovanni Barbagallo (deputato regionale)
Miguel Donegani (deputato regionale)
Bernardo Mattarella (deputato regionale)
Giuseppe Zappulla (membro dell’esecutivo regionale del PD)
Gianni Battaglia (membro dell’esecutivo regionale del PD)
Anna Maria Saitta (membro dell’esecutivo regionale del PD)
Giovanna Monaco (membro dell’esecutivo regionale del PD)
Franco Pignataro (sindaco di Caltagirone)
Antonio Lo Presti (sindaco di Militello)
Remo Palermo (sindaco di San Gregorio)
Bartolo Fazio (già parlamentare e dirigente del PD)
Franco Piro (già parlamentare e dirigente del PD)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...