Erbe e frutti selvatici – un piccolo manuale

L’Eden – si sa – era selvatico, non coltivato! “L’erba del vicino” è il manuale pratico di raccolta e uso d’erbe e frutti selvatici. Andar per campi è una pratica antica, un piacere primitivo che ci apre il mondo di prati, rovi e alberi. 36 schede e immagini di piante, fiori e frutti facili da trovare e riconoscere, dall’ortica al melo selvatico, e i consigli per usarle in modo conviviale. Le storie affascinanti di chi ancor oggi vive di raccolta, i luoghi e gli eventi “selvatici”. Con un breve testo di Gary Snyder

Elisa Nicoli nasce a Bolzano nel 1980. È laureata in Scienze della Comunicazione, documentarista, giornalista e autoproduttrice. Collabora con Altreconomia e altre riviste

Chi adora passeggiare tra prati e boschi alla ricerca di erbe e bacche si appunti questo titolo: “L’erba del vicino – Manuale per la raccolta e l’uso conviviale di erbe e frutti selvatici”. Si tratta di un vademecum di 104 pagine per scoprire – o ri-scoprire – il piacere antico di raccogliere i frutti della terra e condividerli nelle situazioni più conviviali.

A tutti gli appassionati di prati, rovi e alberi, è uscito in libreria un libercolo dal sapore rustico e antico di passeggiate alla ricerca di erbe e frutti selvatici. Il titolo, da appuntarsi, è “L’erba del vicino – Manuale per la raccolta e l’uso conviviale di erbe e frutti selvatici” edito da Altreconomia. 104 pagine di manuale pratico, arricchito da 36 immagini di piante, fiori e bacche e altrettante schede con tutte le informazioni e i consigli per cucinarli, conservarli, scoprirli in sagre, feste, agriturismi, ristoranti in tutta Italia. L’autrice è Elisa Nicoli (Bolzano, classe 1980) giovane documentarista, giornalista e autoproduttrice.
Il legame tra “ieri e oggi” accompagna il corso della lettura. “L’erba del vicino” è un libro per riconquistare un piacere primitivo, quello di saper “chiamare un prato per nome”, riconoscendo le piante e i frutti che si offrono a noi attraverso la pratica antichissima della raccolta; ma è anche un’opportunità per esplorare i luoghi “selvatici” di oggi in cui rivivere la tradizione, dalle associazioni di appassionati e blogger, agli agriturismi, i ristoranti, le sagre dove passare una vacanza o fine settimana all’aria aperta, a tutti i corsi di riconoscimento e trasformazione di erbe e frutti e i produttori di delizie già pronte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...